Buongiorno, colleghi insegnanti!

Questa settimana vi propongo un gioco orale: le situazioni in viaggio.

A questo link trovate l’attività, e vediamo insieme come si può proporre durante un corso di italiano.

In una classe con due studenti si può procedere così: l’insegnante condivide il proprio schermo, studente 1 sceglie una “scatola”, l’insegnante la apre cliccandoci su, studente 1 legge la situazione e deve improvvisare una scena nella situazione data con l’insegnante, per 2 minuti. Se riesce a risolvere il problema della situazione data, studente 1 guadagna un punto. Poi il turno passa a studente 2 e così via. Alla fine vince chi ha guadagnato più punti.

In una classe con più studenti, si può organizzare un gioco a squadre in questo modo: si dividono gli studenti in due squadre (immaginiamo 3 studenti per squadra), l’insegnante assegna casualmente un numero a ogni studente di ogni squadra (quindi in ogni squadra avremo studente 1, studente 2 e studente 3); l'insegnante condivide il proprio schermo e, cominciando da studente 1, a turno ogni studente di una squadra sceglierà una scatola e dovrà improvvisare una scena nella situazione data con lo studente dal numero corrispondente della squadra avversaria, per due minuti (l’insegnante tiene il tempo). Chi ottiene il punto alla fine? Eh, qui la valutazione è dura perché, se è un gioco qualcuno deve pur vincere, quindi si può fare così: a fine scenetta, gli studenti di tutte e due le squadre e l’insegnante votano per una squadra: la squadra che ottiene più voti vince. Votano in base a cosa? Ovviamente gli studenti voteranno per la propria squadra, sarà quindi il voto dell’insegnante a decidere le sorti. L’insegnante può spiegare che voterà il personaggio che lo farà ridere di più, o può scegliere di astenersi (non sempre, solo dopo alcune scene in cui davvero reputa che ci sia parità) se pensa che tutti e due i personaggi siano stati molto simpatici. E alla fine si va in parità, che va sempre bene.

Ci sono altri espedienti per motivare gli studenti nelle scenette: per esempio dover assolutamente usare nella scena alcune parole date precedentemente, oppure lasciare agli studenti coinvolti 30 secondi di preparazione in cui devono recuperare in casa un oggetto che sia utile durante la scena (così facciamo alzare lo studente dalla sedia e, per gli altri, sarà divertente scoprire cosa ha trovato).

Ultima cosa: questa attività può essere utile anche in lezioni individuali come preparazione per l’esame Plida; la prova PARLARE prevede un’attività di interazione.

Fatemi sapere che ne pensate e come viene nelle vostre classi.

Come al solito, buon lavoro!

Commenti

Nessun commento presente.

Inserisci un commento

INFORMATIVA AI SOGGETTI INTERESSATI

(Art. 13 del d.lgs. 196/2003 - Codice della privacy Art. 13 del Regolamento Generale UE sulla protezione dei dati personali n. 679/2016)

L’IT – L’italiano per stranieri, titolare del trattamento dei dati personali ai sensi degli articoli 4 e 28 del decreto legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 - Codice della privacy (di seguito “Codice”) e degli articoli 4, 7 e 24 del Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali (di seguito, “Regolamento”), informa ai sensi dell’art. 13 del Codice e 13 del Regolamento che procederà al trattamento dei suoi dati personali per le finalità e con le modalità più oltre indicate.

Per trattamento di dati personali si intende qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l'ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, anche se non registrati in una banca di dati, come la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l'elaborazione, la selezione, il blocco, l'adattamento o la modifica, l'estrazione, la consultazione, l'uso, la comunicazione mediante trasmissione, la diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l'interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione.

Il trattamento verrà svolto in via manuale (es: raccolta moduli cartacei) e in via elettronica o comunque con l’ausilio di strumenti informatizzati o automatizzati.

Secondo le norme del Codice e del Regolamento, i trattamenti effettuati da L’IT – L’Italiano per stranieri saranno improntati ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del Codice e del Regolamento, Le forniamo quindi le seguenti informazioni.

A) Fonte dei dati personali e categorie di dati oggetto di trattamento.

I dati personali oggetto di trattamento potranno essere raccolti nell'ambito delle procedure di richiesta di informazioni, di iscrizione ai corsi di lingua, di utilizzo dei servizi messi a disposizione anche online.

Quanto alle categorie di dati personali oggetto di trattamento, esse sono rappresentate dai dati personali comuni (sia per le finalità primarie del trattamento come meglio dettagliate al successivo Paragrafo B, che per le finalità secondarie del trattamento - marketing e profilazione – come meglio dettagliate al successivo paragrafo C ed ovviamente ove siano stati prestati i consensi di legge); 

B) Finalità primarie del trattamento.

I dati personali sono trattati dalla L’IT – L’italiano per stranieri per lo svolgimento delle attività consistenti nell’insegnamento della lingua, della cultura italiane e delle tecniche di insegnamento; nella promozione e nella diffusione dei prodotti venduti.

I dati personali saranno trattati in via primaria esclusivamente per finalità strettamente connesse e strumentali alle procedure per la richiesta di informazioni, di iscrizione ai corsi di lingua o ai corsi di formazione e di utilizzo dei servizi messi a disposizione, in particolare:

  • per l’inserimento nei sistemi informatici delle anagrafiche dei destinatari delle informazioni e dei fruitori dei servizi messi a disposizione sul portale;
  • per dare esecuzione alle richieste di cui al punto precedente, ivi incluse le attività correlate o accessorie o la fornitura di servizi connessi richiesti;
  • per la gestione di incassi/pagamenti;
  • per adempiere agli obblighi previsti dalle norme di legge civilistiche e/o fiscali;
  • per la gestione del sito web di L’IT – L’italiano per stranieri;
  • per la gestione dei rapporti informativi e delle comunicazioni.

La richiesta di informazioni è la base giuridica del trattamento ai sensi dell’art. 13, comma 1, lettera c) del Regolamento.

A seguito della richiesta, Lei ha inoltre la possibilità di fruire di servizi online disponibili sul sito di L’IT – L’italiano per stranieri.

 

C) Comunicazione e diffusione dei dati personali
per il perseguimento delle finalità
 primarie del trattamento.

In tutti i casi sopra illustrati per il perseguimento delle finalità primarie, L’IT – L’italiano per stranieri potrà comunicare i dati personali all’esterno ai seguenti terzi cui la comunicazione sia necessaria:

  • ad Enti, società, o soggetti che intrattengono con L’IT – L’italiano per stranieri rapporti di supporto per attività di organizzazione, gestione, pubblicità o sponsorizzazione di eventi e manifestazioni;
  • a soggetti che svolgono attività di elaborazione dati e/o tenuta della contabilità;
  • a società che svolgono attività di gestione e manutenzione degli apparati di comunicazione elettronica;
  • all'autorità giudiziaria e di polizia o ad altre amministrazioni pubbliche per l’adempimento di obblighi normativi;
  • a consulenti incaricati dello svolgimento di attività legali e/o fiscali;
  • a tutte le persone fisiche e giuridiche nei casi in cui la comunicazione risulti necessaria per le finalità primarie del trattamento.

D) Facoltatività od obbligatorietà del consenso.

In tutti i casi illustrati ai Paragrafi B e C (per le ipotesi di comunicazione a terzi) L’IT – L’italiano per stranieri non ha l’obbligo di acquisire lo specifico consenso al trattamento dei dati.

Laddove Lei non intendesse conferire comunque i dati personali richiesti e necessari in base a quanto precede, la conseguenza sarebbe quella della impossibilità di procedere alle richieste da Lei avanzate. 

E) Tempi di conservazione dei dati e altre informazioni.

I dati saranno conservati per i tempi definiti dalla normativa di riferimento, che di seguito si specificano ai sensi dell’art. 13, comma 2, lettera (a) del Regolamento: dieci anni per i documenti e relativi dati di natura civilistica, contabile e fiscale come previsti dalle leggi in vigore.

Con riferimento invece ai dati personali oggetto di Trattamento per Finalità di Marketing o di Trattamento per finalità di Profilazione gli stessi saranno conservati nel rispetto del principio di proporzionalità e comunque fino a che non siano state perseguite le finalità del trattamento o fino a che – se precedentemente – non intervenga la revoca del consenso specifico da parte dell’interessato. 

F) Titolare e Responsabili del trattamento.

Titolare del trattamento dei dati è L’IT – L’italiano per stranieri di Francesca Romana Patrizi, Via Giovanni Maggi 75, 00176 Roma.

Gli estremi che permettono di contattare la scuola e di comunicare direttamente ed efficacemente con la stessa, compreso l'indirizzo di posta elettronica, sono:

tel. +39 3405915833 email info@lit-school.com 

G) Esercizio dei diritti da parte dell’interessato.

Ai sensi dell’articolo 7 del Codice della privacy e ai sensi degli articoli 13, comma 2, lettere (b) e (d), 15, 18, 19 e 21 del Regolamento, si informa il richiedente che:

  • egli ha il diritto di chiedere a L’IT – L’italiano per stranieri quale titolare del trattamento l'accesso ai dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, nei casi previsti;
  • egli ha il diritto di proporre un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, seguendo le procedure e le indicazioni pubblicate sul sito web ufficiale dell’Autorità su www.garanteprivacy.it;
  • le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate su richiesta dell’interessato - salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato – saranno comunicate da L’IT – L’italiano per stranieri a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali. L’IT – L’italiano per stranieri potrà comunicare all'interessato tali destinatari qualora l'interessato lo richieda.

L’esercizio dei diritti non è soggetto ad alcun vincolo di forma ed è gratuito. L’indirizzo per l’esercizio dei diritti è: info@lit-school.com.

Annulla la risposta

X
Prenota ora la tua lezione di prova a soli 5 euro

Nota bene: l'orario che prenoti è l'orario di Roma, Italia. Controlla l'orario corrispondente nella tua città!

Sei un'azienda? Richiedi un preventivo personalizzato